domenica, ottobre 30

Serata sushi!

Ciao Ragassuoli! Giulia sta continuando a lavorare i sabati e le domeniche come hostess all'ikea, quindi mi tocca premiarla ^^ e per questo sabato ho deciso per del sushi.. Siccome però il 'solito' sushi l'ho già fatto altre volte ( perchè fare più volte la stessa ricetta, no? troppo facile! :P ) ho deciso di sperimentare!
Mi sono un po' arrovellato sugli abbinamenti possibili all'inizio, poi ho lasciato volare la fantasia e questi sono i risultati!


Maki sushi al tonno e ananas;
l'ultimo a destra;
Iniziare come un comune californian maki ( mettere il riso sul mezzo foglio di alga nori e poi girarla con il riso a contatto con la stuoina), poi disporre sull'alga nori del wasabi, listarelle di ananas fresco marinato nel saké, il tonno e un paio di foglioline di menta tritate. Arrotolare e compattare, spargere sul rotolino dei semi di papavero, disporre le fettine di salmone, ricompattare e tagliare in otto parti uguali.

Maki sushi al salmone e pompelmo rosso;
il centrale;

Iniziare anche questo come un californian roll, spargere con le dita lungo l'alga una leggera striscia di wasabi, poi le fettine di pompelmo rosa pelate a vivo, il salmone fresco e del finocchietto tritato.
Arrotolare e compattare, coprire il rotolino con del sesamo leggermente tostato. Preparare una salsa teriyaki mettendo in un pentolino 150 ml di salsa di soia, 50 ml di mirin, due cucchiai di zucchero e uno di sale. Aggiungere al tutto due cucchiaini di fecola, portare a bollore e lasciar cuocere qualche minuto: deve risultare sciropposa. Poi far brevemente raffreddare, e usare per condire il rotolino (non tutto!!!! Vi avanzerà della salsa: potete usarla per accompagnare sia carne che pesce, o anche aggiungerla a un insalata per un condimento particolare) quindi tagliare in otto.



Maki ai gamberoni fritti e avocado;

il primo a sinistra;

Per prima cosa preparare i gamberoni: pulirli da testa zampe ecc,  e infilare attraverso il corpo uno stuzzicadenti per far si che restino belli dritti in cottura. Preparare una pastellina miscelando un uovo piccolo, due cucchiai d'acqua e poca farina, deve risultare non troppo densa. Passare i gamberoni nella pastella e poi nel pan grattato, facendolo aderire bene. Friggerli in olio caldo, farli scolare su carta assorbente e una volta freddi eliminare delicatamente lo stuzzicadenti.
Preparare una base per californian roll, e sull'alga fare una leggera striscia di mayonese.
Mettere quindi al centro dell'alga tre gamberoni, e accanto una striscia di formaggio fresco tipo Philadelphia. Arrotolare e compattare. poi con un cucchiaino distribuire sopra il rotolino abbondanti uova di lompo, e finire coprendo con fettine sottili di avocado. Compattare il tutto, e tagliare in otto parti uguali.




Sono davvero buoni, la Scimmietta ne è rimasta entusiasta!
Per preapare questo genere di maki avvolgevo una stuoina nella pellicola trasparente perchè il riso non si attaccasse. Tuttavia, ho trovato che prendere un sacchetto di quelli richiudibili con cerniera a pressione, tipo queste, abbastanza grande perchè lo stuoino ci entri giusto giusto, è molto più comodo. Si butta via meno plastica, e risulta più saldo mentre si lavora.
^^ Brh, buona domenica gente, a presto!!

 

3 commenti:

SELENA ha detto...

se andate avanti cosí, un giorno mi autoinvito a pranzo!!! anch'io facevo il sushi in casa, prima dell'arrivo del pupone, anzi, prima cucinavo molto, ora...beh, quel che riesco. ma davvero, complimenti!!!

myrò ha detto...

sounds good ;-)
buoni, bravi, bis!!!
nulla da invidiare ai veri giapponesi, secondo me
ciao :)

Jul e Mo ha detto...

@Selena: ^^ Tranquilla, non ci sarebbe problema! Tanto ho preso da mai madre e faccio sempre razioni abbondanti, al limite al pupone due o tre maki li omogenizzo :) Un bi-abbraccio!

@Myrò: Grazie! Per il bis aspetto nuove idee.. :) Specie visto che devo ancora usare un habanero sopravvissuto :P
Ciao Carissima!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...