domenica, giugno 3

Crostata meringata al Lemon Curd...particolare

Ciao a tutti! L'altro giorno ho intravisto su Sky il grandissimo Santin che preparava una crostata meringata con Lemon Curd. Purtroppo non sono riuscito a seguire la trasmissione, quindi non mi sono scritto né ricetta né ingredienti...però la voglia è rimasta!
Già tempo fa avevo adorato il matrimonio tra meringa italiana e limone, in cui l'acidità e freschezza dell'uno mitiga la dolcezza dell'altro e viceversa, e il pensiero di riutilizzare la crema curd mi solleticava non poco.
Quindi, sull'idea di Santin ho fatto questa crostata, con una leggera modifica che all'inizio è stata forse un'azzardo, ma alla prova dell'assaggio è risultata ottima!

Crostata meringata al Lemon Curd... particolare

Ingredienti:

Per la frolla:

250g farina 00
150g burro;
100g zucchero a velo;
una bacca di vaniglia;
40 g di tuorli;

Per la meringa italiana;

125g albumi;
50g zucchero semolato;

50g acqua;
200g zucchero semolato;

Per il Lemon Curd;

2 limoni bio;
100 g burro;
un ramo di rosmarino;
2 uova intere (medie);
2 tuorli;
un cucchiaino abbondante di maizena;
150g di zucchero semolato;


Procedimento:

Per prima cosa prepariamo la frolla, che dovrà riposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Con la farina e lo zucchero fare una fontana, al centro versare i tuorli, mettere il burro a temperatura ambiente cubettato e i semi di vaniglia, poi impastare con le mani fino ad avere un impasto liscio che non attacca più. Di solito uso un'altro metodo, cioè mescolare prima farina e zucchero con il burro e poi legarli con i tuorli, e devo dire che continuo a trovarlo più pratico.
Comunque sia, diamo una forma a panetto leggermente schiacciato (raffredderà prima se è meno spessa) e mettiamo la pasta avvolta nella pellicola trasparente a raffreddare.
Accendiamo il forno a 180°.
Dedichiamoci quindi alla preparazione del Curd.
Lavare bene i limoni, e grattuggiarne la scorza in una pentola, dove poi verseremo il succo una volta spremuti. Nello stesso pentolino mettere anche il burro e il ramo di rosmarino, quindi far andare a fuoco basso in modo da fondere il burro, poi lasciare in infusione mentre prepariamo il composto di uova. In una ciotola mescolare i tuorli e le uova intere con lo zucchero, poi aggiungere la maizena setacciata in modo che non faccia grumi, e mescolare il tutto fino a schiarire le uova.
A questo punto portare il succo di limone con il burro a bollore, versarvi dentro il composto di uova e mescolare continuamente portando la crema ad addensarsi su fuoco basso. Quando cotta versarla in una pirofila stendendola per farla raffreddare. Ricordatevi di togliere il ramoscello di rosmarino!
Ora tiriamo fuori la pasta frolla dal frigo, impastiamola nuovamente un attimo con le mani per ridonarle plasticità e poi stendiamola su un foglio di carta da forno leggermente infarinato allo spessore di circa mezzo centimetro.
Rivestiamo quindi lo stampo da crostata leggermente imburrato (ricordo che il burro non è per non far attaccare la base ma per trasmettere meglio il calore e cuocere meglio il fondo), bucherelliamo il fondo e versiamoci una manciata di fagioli secchi, di modo che non alzi in cottura, poi mettiamola nel forno già caldo a 180° per circa 18' ( o comunque fino a colorazione).
Ricordate solo che usando lo zucchero a velo colorerà un po' meno che usandolo semolato.
Cotta la frolla mettiamola a raffreddare e passiamo alla meringa italiana.
Mescolate in un recipiente pulito e ben sgrassato i tuorli con i 50g di zucchero, e in un pentolino i 50g di acqua con i 200 di zucchero, e mettete quest'ultimo a cuocere a fiamma viva.
Nel frattempo iniziate a montare lentamente gli albumi. Quando lo sciroppo arriva a 121°, aumentate la velocità della frusta e versate a filo lo sciroppo, poi proseguite a montare fino al raffreddamento.
Che consistenza fantastica!!^^
Ora è arrivato il momento di assamblare il tutto.
Con delicatezza trasferite il guscio di frolla sul piatto di servizio, e stendete al suo interno un velo di Curd di circa un centimetro.
Fatto questo, con la Sac a Poche iniziate a decorare la superficie con la meringa italiana.


Una volta finita la decorazione. è ora di divertirsi! Prendete il cannello, o in alternativa usate il grill del forno (mi raccomando, usando il grill state attenti ci vorrà molto poco!!!!) e bruciacchiamola per bene! ^^


Il risultato finale sarà questo:
Devo dire il vero, per una volta farmi i complimenti perchè è davvero buona!! ^^
Il rosmarino, se riuscite a bilanciarlo bene sta davvero da Dio con il limone, ne sottolinea il sapore.
Chiaramente non serve che vi dica che il poter usare limoni provenienti dal nostro bellissimo Sud Italia, farà davvero la differenza. In quel caso, essendo i limoni di giù grossi come palle da rugby :) logicamente se ne userà uno al posto dei due indicati. Ciao Ragassuoli, e buona domenica!!!

5 commenti:

mammadeglialieni ha detto...

ragazzi, se è buona per quanto è bella....

complimenti e buona domenica anche a voi!

dario ha detto...

wowowow!!!! ragazzi questa torta è una favola!!!
molto bella e deve essere proprio buona!!!
complimentoni e buona domenica

Luna - Pizza Fichi e Zighini ha detto...

Che spettacolo!! è proprio bella, oltre che (immagino senza troppo sforzo) anche buonissima!
Gagliarda la dritta del rosmarino nel lemon curd: devo provarlo assolutamente!
Bacioni a voi, buona settimana

Bunzigirl ha detto...

Sbavo,la voglio ORA,SUBITO,ADESSO!

Jul e Mo ha detto...

Grazie mille ragazzi! Mi sono accorto solo ora che blogger ha ben pensato l'ultima volta di non pubblicare il mio commento di ringraziamenti, quindi ne farò uno per tutti: tanto siete tutti coccolissimi, e vi meritate tutti un abbraccione!
Grazie ancora!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...