mercoledì, giugno 17

Modelli

Penso che ognuno di noi abbia dei modelli fissi, che ci influenzano e ci fanno morire d'invidia. Quante volte avete pensato "Vorrei avere almeno la metà del talento che ha lei/lui?" "Vorrei essere intelligente/saggio-a/bello-a/spiritoso-a/sicuro-a ecc. come lui/lei? E' come se la nostra mente fosse la cameretta di quando eravamo ancora adolescenti coi brufoli e tanti problemi ad accettarsi come si è: addobbata di poster formato gigante dei nostri idoli. Ora quei poster non sono più appesi al muro o all'interno dell'anta dell'armadio, ma sono dentro di noi. Anche se non ci accorgiamo, quando pensiamo ai nostri idoli li immaginiamo come ritratti sorridenti rinchiusi in un foglio di carta patinata. Li idealizziamo, ma anche li facciamo nostri. Il mio caso è un po' anomalo, perché è iniziato con l'indifferenza, poi con l'odio (che era per il 99% invidia) e alla fine è approdato nell'ammirazione più totale. ho conosciuto Stephen King da ragazzina, quando avevo una passione incontrollabile per ciò che era punk e horror. Il mio punto di arrivo naturale era provare a leggere un suo romanzo, dato che tutti sanno cosa scrive. Sono andata in biblioteca e mi sono presa Misery e Pet Semetary. Il primo mi ha lasciato indifferente, mentre il secondo mi piacque abbastanza (soprattutto perché erano citati i Ramones). Ma non ho sentito nessun sentimento di ammirazione. Ok, erano state letture abbastanza piacevoli, ma non mi avevano colpito. Non presi più suoi libri (forse perché ero delusa: non era abbastanza pauroso per me). Poi conobbi Moreno, anni dopo. Io ero cambiata, i miei gusti erano cambiati. Ma quando sentii che adorava King me la presi. Volevo essere al numero uno della sua lista di scrittori preferiti :) beh, in realtà volevo essere la numero uno in tutto per lui. Fatto sta che più professava il suo amore per Stevie King, più mi sentivo di odiarlo. Naturalmente la mia era gelosia e invidia. Soprattutto l'invidia mi punzecchiava forte forte nel fianco. Un anno dopo, forse, accettai di leggere un suo libro, ma solo per far felice Moreno. E da quel momento l'invidia non è sparita. Tutt'altro!! E' aumentata a dismisura, ma non era più negativa o cieca come quella di prima. Questa invidia mi aiutava ad andare avanti. Il confronto con lui era diventato piacevole. Leggevo i suoi libri e mi dicevo: Ma che belli, che lunghi e per niente pesanti. Vanno giù come l'olio. Riuscirò mai a scrivere qualcosa del genere? Qualcosa di così bello? Presi ad ammirarlo, e molto. E lo ammiro ancora oggi per quello che scrive, per come scrive. Da poco ho finito It, suo famosissimo romanzo dal quale è stato tratto un film, e l'ho divorato in una settimana. La particolarità? Il romanzo è di più di milleduecento pagine. Ero risucchiata dalla storia, non vedevo l'ora di andare avanti, perché ero impaziente di sapere come continuava e come andava a finire. La sua fama internazionale è decisamente meritata, ora lo capisco. E nel mio profondo spero di poter scrivere e coinvolgere come fa lui. Ma questo è solo un sogno :)
Buona giornata a tutti!
Giulia

3 commenti:

muffin girl ha detto...

ne ho letti diversi di King e devo dire che è sempre molto piacevole da leggere, anche se non è nel mio olimpo personale :-) buona lettura Giulia!

Luca and Sabrina ha detto...

Il mio primo approccio con Stephen King è stato grazie a L'ombra dello Scorpione, fu subito amore. A seguire lessi Cose Preziose, poi IT, poi Misery Non deve morire. Mi ha sempre tenuta attaccata alle pagine dei suoi romanzi, con il bisogno irrefrenabile di scoprire il seguito. Il suo pregio, oltre al suo modo di scrivere, secondo me è proprio questo, la sua grande capacità nel tenere avvinti i lettori. Il creare suspence. Non tanto l'horror fine a se stesso, scontato come certi finali di film. Io, noi, cara Giulia, ti auguriamo di riuscire ad importi allo stesso modo. E comunque per Moreno sei e sarai sempre la sua scrittrice preferita ed anche molto di più!
Un caro abbraccio da Sabrina&Luca

dario ha detto...

ammetto di non aver mai letto Stephen King, ma devo dire che dopo quello che avete scritto, ci provo!!!!!!

ciaooooooooooo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...