mercoledì, agosto 3

Cronaca di un semplice weekend

Il nostro sabato è stato tranquillo, come piace a noi: l'abbiamo passato a casa con Giulio...
E a cucinare cose buone assieme, innanzitutto una deliziosa torta banana e cioccolata ideato ad hoc da Moreno grazie alle tecniche imparate da Montersino...



...e poi una gustosa pizza per cena! Questa volta abbiamo optato per i seguenti gusti: tonno, cipolla e olive; zucchine e prosciutto; e infine melanzane. Qui sotto potete vedere Moreno mentre si accinge a versare gli ultimi ingredienti, prima di passarla in forno per l'ultima mini-cottura.
E' stata una fatica finire la seconda fetta di pizza, poiché l'impasto è lievitato più del previsto e quindi la pasta era più che sostanziosa. Così l'abbiamo finita il giorno dopo, e vi posso assicurare che era ugualmente buona, per niente secca o dura.
Eccola qui, in tutto il suo splendore! Mi fa venire l'acquolina in bocca solo guardando la foto!

Domenica abbiamo visto cosa c'era da raccogliere in orto e abbiamo trovato dei bellissimi e irresistibili lamponi...che ovviamente abbiamo mangiato subito! (ehm, che in realtà io ho mangiato subito ^^)
Un weekend come un altro, come vedete, ma non desideriamo altro che pace e serenità e i giorni passati così, anche a non fare nulla di particolare, sono preziosi per entrambi: per me perché presto ricomincerà la frenesia universitaria con esami e tirocinio e carte da presentare in segreteria e chissà che altro; per Moreno invece perché durante la settimana lavora quindi ha bisogno un bel po' di meritato riposo.
Com'è stato il vostro weekend? Spero l'abbiate passato con le persone che amate di più, proprio come abbiamo fatto noi.
Un abbraccio
Giulia


 Ricetta Torta Bananarama

Ingredienti per una torta di circa 20 cm di diametro

Per lo strato di cioccolato cremoso:
65 g tuorli
30 g fruttosio
160 g latte intero
4 g colla di pesce
80 g cioccolato fondente Lindt

Per la genovese al cioccolato
125 g uova intere 
85 g zucchero
65 g farina 00 debole
50 g fecola
10 g cacao amaro
20 g burro
20 g cioccolato fondente Lindt

Per la crema alla banana
160 g tuorli
30 g amido di mais
50 g zucchero
12 g colla di pasce
220 g albumi
190 g zucchero
50 g burro di cacao Mycryo

Per la bagna al rhum
100 g acqua
15 g rhum chiaro

Procedimento:
Prima di tutto vi consiglio di partire con il cioccolato cremoso: sbattere i tuorli con lo zucchero mentre scaldate il latte, quando prende bollore unire i tuorli e mescolando con la frusta portare a 85°. Togliere dal fuoco e aggiungere la cioccolata a pezzi sempre mescolando, e quando è sciolta bene e amalgamata aggiungere la colla di pesce messa a bagno e asciugata. Versare il tutto in uno stampo del diametro di 18 cm e mettere in freezer a congelare. Vi consiglio di mettere sul fondo dello stampo un foglio di acetato tagliato a tondo, aiuta terribilmente a sformarlo intero! ^^
Poi pensiamo alla genovese. Mettere le uova intere in una pentola con lo zucchero, mescolare bene mentre su fuoco bassissimo le si porta a circa 40° - sarebbe 45°, ma visto che spesso le pentole continuano a cedere calore anche tolte dal fuoco, meglio toglierle prima che poi trovarsi con uova strapazzate invece che da montare! -, poi con le fruste elettriche montarle fino a renderle belle gonfie e chiare. Aggiungere poi mescolando dal basso verso l'alto farina fecola e cacao mescolati e setacciati. Fondere il burro, aggiungervi il cioccolato e amalgamarli bene. Lasciarli raffreddare un attimo poi aggiungerli alla montata, quindi versare in uno stampo da 18 cm e infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 24'.
Per la crema alla banana comportarsi come per una normale pasticciera: Scaldare il succo alla banana, poi quando inizia a prendere leggero bollore versarvi i tuorli sbiancati con lo zucchero (i 50 g) e miscelati all'amido, mescolare bene con la frusta finchè non inizia a rapprendere, poi aggiungervi il burro di cacao miscelando bene finché non avrete di nuovo una crema liscia e lucida, e poi la colla di pesce ammollata e strizzata.
Con gli albumi e lo zucchero rimanenti ( i 190 g) preparare una meringa italiana, e mescolarla alla crema alla banana.

Per la bagna basta mescolare i tre ingredienti.

Montaggio:

Prendere un'anello d'acciaio regolabile e aprirlo a circa 20 cm. Tagliare la genovese in dischi dello spessore di circa 1 cm, 1cm e mezzo, e sistemarne uno sul fondo del disco bagnandolo con la bagna al rhum. Riempire con uno strato di crema alla banana utilizzando una sacca da pasticciere, avendo cura che entri bene tra la genovese e l'anello. Posizionare sulla crema il secondo disco, bagnarlo e mettervi sopra il disco cremoso di cioccolato congelato. Riempire con l'ultimo strato di crema e livellare bene la superficie. ^^
Io per le decorazioni ho usato del cacao amaro, tranne per un bordino fatto con caffé in polvere.
Poi congelare, ed è pronta per quando avrete ospiti! Basta tirarla fuori dal freezer qualche ora prima.

Buon appetito!

Ciao, alla prossima! Moreno

3 commenti:

Myrò ha detto...

La torta sembra buonissima e impossibilissima da fare (almeno per me) ma facilissima da slurpare!!! non mi piacciono i dolci ma in quella torta ci sprofonderei e ci sguazzerei fino alle orecchie!!!
Ma avete mai pensato di prendere in gestione che so, una pasticceria o anche un localino dove si possa mangiare un po' di tutto? magari un agritur...vi ci vedrei benissimo, tra terra, fornelli, animali, piante e tavoli
nel beneaugurato caso fatemi sapere :))

Jul e Mo ha detto...

@Myro - Ciao Carissima!! ^^ Sai, cucinare di mestiere sarebbe una favola! Ho anche provato per un periodo a lavorare come aiutocuoco nei weekend, in aggiunta al mio lavoro normale...e devo dire che era bellissimo. osa mi trattiene allora? Beh, gli orari.. Il mestiere che porto avanti ora, mi permette di farmi le mie otto ( di solito ) ore al giorno, e poi essere libero di fare il marito ( e il padre in futuro), nonchè di gestirmi, cosicché da essere libero se serve per la famiglia. Gestire un locale significa starci le giornate intere, e gli anni fan presto a passare :) Preferisco 'accontentarmi' di cucinare per affetti e amici, e avere più tempo!
Se però un domani dovessi provarci..Sarete i primi invitati a mangiare a sbafo! ^^
Ciao, un abbraccione a tutti e due!!

nerodiseppiablog ha detto...

Ma ciao Giulio! Scommetto che però tutte quelle prelibatezze non erano per te... :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...