lunedì, luglio 9

La tolleranza è un amore malato d'alterigia. (Kahalil Gibran)


E si che mi sono sempre considerato un tipo tollerante. Beh, fatto strano è venuto fuori che non è poi proprio così. Sono andato giustappunto oggi a ritirare le risposte sulle intolleranze alimentari, e la notiziola è arrivata come un doccia fredda (che in luglio non sarebbe poi nemmeno così male): togliere latte, yogurt, formaggi, burro, lievitati, uva, cacao e cioccolata, formaldeide (neanche fossi un tarlo), tabacco ( non fumo, è il fumo passivo che mi ammazza), noci, arachidi, soia, fragole, funghi e polvere di casa, che lavorando in cantieri...
All'inizio, devo essere sincero, l'ho presa abbastanza bene, diciamo che ho mantenuto compostezza e italica dignità nella privazione esprimendomi con un "Beh, dai, poteva andare peggio!"
Poi, nel pomeriggio dopo la dentista mi sono detto -dai, passiamo a prender qualcosa per la colazione di domani-, non potendo più mangiare merendine... e li', nella fredda corsia di un supermercato la rivelazione: io vivevo di quelle cose!! Toglietemi tutto, ma non il mio burro! A me, che quando faccio i dolci un cubetto di burro finisce sempre in bocca mia, così, au nature...
E li sono cascati tutti i progetti che mi ero fatto. Non posso mangiare lievitati? Poco male, c'è la frolla, la sfoglia, i bigné...peccato che in tutti serva burro! O almeno, per la frolla combino anche senza, ma gli altri impasti?
Quanti esperimenti alla Frankenstein dovrò tentare prima di poter urlare: SI PUO' FAREE!!!


Ora, chiedo aiuto a voi amici del salotto: non è che per caso avreste qualche consiglio?
Magari conoscete qualche buon libro di ricette per intolleranti, di idee o spunti?
E soprattutto, cosa della vostra usuale alimentazione non vorreste mai che vi togliessero?

Ciao Ragassuoli, alla prossima!!

Moreno

6 commenti:

Bunzigirl ha detto...

ma neanche la margarina?Burro vegetale insomma...

Myrò ha detto...

orpo, la situazione è seria! e come si fa adesso?
consigli gastronomici io non ne ho (figurati....) e non saprei proprio dirti come affrontare codesto trauma. So solo che le vie della sopravvivenza sono infinite, quindi armati di santissima pazienza e vedrai che presto troverai la tua. In bocca al lupo :)

Jul e Mo ha detto...

@Bunzi: ciao! Quella posso, però di base i grassi vegetali solidi mi hanno sempre spaventato, non so mai se sono idrogenati quindi credo mi butterò su olio e strutto ^^ Anzi, stavo già pensando di provare a fare una pastasfoglia con lo strutto, chissà che non venga fuori qulcosa...Ciao!!!

@Myrò: Ciao carissima! Per il sopravvivere ti do ragione, peccato che le vie della gola siano a me più care di quelle della sopravvivenza! Hehehe per fortuna che almeno alcuni sfizi, piccante in primis, non me li han tolti! Ciao anche all'husband!

SELENA ha detto...

brutta cosa l'intolleranza! comunque posso assicurarti che puó migliorare. gabi, se leggevi il blog, era intollerante al lattosio, ma proprio tutto, dalle mele ai prodotti che ne contenevano in minima parte. ovviamente non devi eliminarlo dalla dieta, ma ridurre le dosi. e cosí dopo mesi e mesi di dieta controllatissima, e noiosa porello, ora gabi, la sera, puó tornare a mangiar quasi di tutto, anche la frutta e la verdura che prima gli eran proibite, e gelato!!! burro io non lo uso mai, opto sempre per l'olio e raramente margarina. latte di soia (usato anche per fare i dolci, il puré e tutto quel che richiedeva latte normale), yogurt e gelato di soia li ho usati tanto, che poi i gelati son ottimi!! quindi almeno pensa che non sará per sempre, ma mantieni gli alimenti che ti dan problemi a piccole dosi, non consigliano mai di eliminarli completamente. basta solo capire quanto ne regga il tuo corpo per regolarti.
io invece ora mi ritrovo con qualche problemino sempre di lattosio...e quindi niente gelato...vabbé, fortuna che sto anno ho le voglie di ghiaccioli ;)

Momo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Jul e Mo ha detto...

@Selena: ^^ Ciao!! Che le intolleranze potessero essere temporanee già lo sapevo, però i fastidi legati al latte me li porto dietro da tanti, tanti anni. Infatti il latte era l'unica cosa cui sapevo di essere intollerante prima di fare l'esame ^^ Diciamo che per ora mi hanno consigliato dei periodi di tempo in cui eliminare completamente ogni traccia degli alimenti, più ne sono intollerante più a lungo debbo eliminarli. Visto che però il latte e alcuni altri sono intolleranze con reazioni di livello grave, penso che dopo il periodo di disintossicazione pian pian reintrodurrò ogni tanto gli alimenti cui sono intollerante a livello basso, e manterrò una dieta più possibile senza latticini.
La soia purtroppo è tra le cose che non posso!
Ciao e grazie!! Un bacione al Pupo!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...